By by Nepal ….. hello India again …. forse

Arrivo in aeroporto di Kathmandu 3 ore prima come da copione per i voli internazionali. Il caldo mare di Goa in India mi attende. Si accende il cartellone al check in che identifica la mia compagnia aerea mi metto disciplinatamente in fila, i Nepalesi non fanno lo stesso. Si assembrano e ammassano come se regalassero banconote. Senza farmi prendere dalla fretta e dall’ira resto in fila. dopo più di due ore non vedendo l’inizio delle operazioni inizio a dubitare ma mi tranquillizzo in quanto non vedo comunicazioni sui tabelloni. Attesa un’ altra ora, ne manca solo una alla partenza, una turista giapponese si avvicina e mi dice che oggi non partirà alcun volo e l’aeroporto è chiuso. Credendo in uno scherzo giapponese, vado ad informarmi. Purtroppo è proprio vero, un aereo della Turkish airline ha pensato bene di finire fuori pista andando come si usa dire per margherite.Fortunatamente nessuno si fa male ma resta un bisonte di diverse tonnellate fermo in mezzo alla pista che impedisce di utilizzare l’aeroporto. Sconsolato prendo un taxi per tornare a casa di Barbara. Già in Taxi vedo la fila di altri sfortunati turisti che cercavano di uscire dal Nepal. Seguono 5 giorni di letture di quotidiani, telefonate alla compagnia aerea, visione dei telegiornali locali che descrivevano minuto per minuto le operazioni. Alla fine riesco a decollare dopo il quinto giorno, poco male, il sole, il mare e pure Goa restano pur sempre li.

 

http://www.nepalitimes.com/blogs/thebrief/2015/03/04/kathmandu-airport-closed/

    This entry was posted in Nepal.